Museo dell’Olivo Carlo Carli (Imperia)

Esperienze

La Caccia al Tesoro. Rivolta a tutti i bambini, è un’occasione per far loro visitare il Museo divertendosi. Il LaboratOLIO, creato appositamente per le scuole primarie, prevede un percorso che stimola a distinguere i diversi oli, attraverso i sensi, le sfumature di profumo, colore e gusto. Per le scuole secondarie ad indirizzo tecnico o per i gruppi di adulti è possibile prenotare una Degustazione Guidata dei nostri oli extra vergine; si svolge nella sala professionale allestita in Emporio. Nei mesi della produzione è possibile vedere in funzione il modernissimo Frantoio Fratelli Carli. Questa attività è particolarmente coinvolgente per integrare la parte dedicata alle tecniche di produzione e lavorazione dell’olio. Dal lunedì al venerdì è possibile visitare lo Stabilimento Fratelli Carli, con un breve tour guidato che illustra le tappe principali della storia dell’azienda e alcuni degli uffici, per concludersi con il reparto dell’imbottigliamento degli oli EVO e di oliva.

La Struttura

Inaugurato nel maggio del 1992 nella palazzina Liberty già sede della Fratelli Carli, il Museo è nato dalla passione per il collezionismo e dalla grande ammirazione per l’albero di olivo del Cavaliere del Lavoro Carlo Carli. A lui è stato intitolato nel 2017, in occasione dei 25 anni dall’apertura e della sua scomparsa avvenuta proprio in quell’anno. Sempre a lui è dedicata la sala conclusiva dell’esposizione, dove sono custoditi i due pezzi simbolo della collezione: un lume a olio e un’oliera. Il Museo dell’Olivo Carlo Carli è un’opera unica, per originalità e contenuti, che testimonia il valore simbolico del più antico albero coltivato dall’uomo e del suo principale prodotto, l’olio di oliva. Introdotto da uno scenografico giardino, che tra olivi millenari ospita una collezione di giare da olio e alcuni frantoi, il percorso espositivo del Museo si snoda lungo 18 sale che raccontano come l’olivo, da sempre, sia parte integrante della vita dell’uomo: si possono ammirare reperti archeologici, alcuni dei quali rari e preziosi, scintillanti oliere, lucerne, vasetti per conservare costosissimi cosmetici e attrezzi agricoli. Si parte dalle origini fenicie dell’olio, si attraversano l’Egitto e la Magna Grecia, fino a raggiungere la Spagna, apprendendo gli usi di questo prezioso prodotto: non solo nell’alimentazione, ma anche nella cosmesi, nella religione, per la salute e per l’illuminazione. Prodotto importante anche per il commercio e per l’economia del territorio.

Struttura

Museo dell'Olivo Carlo Carli

Categoria

Esperienze

Regione

Città

Indirizzo

Via Garessio, 13

Email

info@museodellolivo.com

Sito web

Numero di telefono

390183295762

Prezzi

Contatta la struttura per maggiori Informazioni

Info e Prenotazioni

Via mail info@museodellolivo.com o telefonando allo 0183 29 57 62.

Geolocalizzazione

Contatta la struttura per maggiori Informazioni

Come Raggiugerci

In auto: autostrada A10, uscita Imperia Est In treno: stazione Imperia

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Importante

La valutazione personale non corrisponde al voto per il Concorso Nazionale Città dell’Olio. Per votare l’iniziativa ai fini del concorso è necessario registrarsi (vedi Regolamento) e cliccare sull’apposito pulsante in alto a destra.