“Ecomuseo del paesaggio olivato e dell’olio”

Esperienza in concorso

Esperienze

L’Ecomuseo è il Museo diffuso sul territorio, la cui istituzione conserva, interpreta e valorizza i beni materiali ed immateriali in aree con forti peculiarità storico-culturali, paesistiche ed ambientali. La Regione Umbria con Con L.R. 34/2007 riconosce gli ecomusei quali strumenti per testimoniare e tramandare il legame uomo-territorio. Essi vivono grazie al coinvolgimento degli abitanti ed alla loro memoria storica, promuovendo la conservazione dell’ambiente, del paesaggio, dei saperi e delle pratiche locali. L’Ecomuseo del paesaggio olivato e dell’olio ha tre componenti: 1. Il territorio, ove esso è diffuso in modo sistemico; 2. La popolazione: il succedersi delle comunità nello spazio e nel tempo ha creato il paesaggio olivato; 3.Il patrimonio, che ricomprende il territorio, il paesaggio, l’ambiente pubblico e privato, materiale e invisibile, culturale e storico, memorabile e rimosso. L’Ecomuseo di Trevi diventa pertanto: • il museo del tempo, ove le conoscenze della comunità del passato giungono al presente, con uno sguardo sostenibile al futuro. • il museo dello spazio: spazi significativi dove sostare, camminare per apprezzare una cultura vivente. Lo scorrere del tempo è allietato durante l’anno da manifestazioni come Festivol e PIC NIC. Trevi è tappa del Cammino di Francesco e del Sentiero degli Ulivi. Il Complesso museale di San Francesco racchiude in sè opere d’arte di inestimabile valore e l’unico museo pubblico italiano dedicato all’olio.

La Struttura

Trevi sorge sull’estrema propaggine del monte Serano (425 m slm) nella Valle Umbra Sud. Dall’inconfondibile forma conica, l’abitato è circondato da mura romane e medioevali e, assecondando la conformazione del colle su cui sorge, ha suscitato lo stupore di viaggiatori del passato come Leopardi. Passeggiando per il centro storico, ammirando piazze, architetture di palazzi, chiese e opere pittoriche, si scopre la citta e la sua storia. Trevi è il cuore pulsante di una cultura rurale, agronomica e paesaggistica antichissima: la cultura dell’olio e della pianta di olivo! La zona pedecollinare olivata che, con una superficie di circa 20 kmq, dal fondovalle avvolge il centro storico e si estende fino agli 800 metri, è stata riconosciuta dalla Regione Umbria “Ecomuseo del paesaggio olivato e dell’olio” (https://www.regione.umbria.it/ambiente/ecomusei1/rete-degli-ecomusei). La coltivazione dell’ulivo è elemento caratterizzante l’intero territorio trevano: il giardino di Villa Fabri è trait d’union tra la campagna olivata circostante e il centro medievale; il giardino botanico evoca il rapporto con il paesaggio agrario degli oliveti e l’elemento generatore della sua architettura è il ramo di ulivo; Trevi è al centro della “Fascia Olivata Assisi-Spoleto”, iscritta nel Registro nazionale dei paesaggi rurali e storici del Mipaaf e Patrimonio Agricolo di importanza mondiale della FAO.
http://Trevi a braccia parte https://www.youtube.com/watch?v=8MiyKXwDrWY Museo Civiltà dell’ulivo https://umbriabox.it/citta/trevi/

Struttura

COMUNE DI TREVI

Categoria della Struttura

Esperienze

Regione

Città

Indirizzo

PIAZZA MAZZINI 21 TREVI

Email

info@comune.trevi.pg.it

Sito web

Numero di telefono

0742.332214

Prezzi

Complesso Museale San Francesco Trevi e Museo Civiltà dell’Ulivo per i prezzi dei biglietti si rinvia al link https://www.museitrevi.it/biglietti/

Info e Prenotazioni

L’Ecomuseo può essere visitato recandosi a Trevi. Villa Fabri è visitabile negli orari indicati al link https://www.museitrevi.it/villa-fabbri/ Il Museo della Civiltà dell’ulivo è visitabile previo acquisto di biglietti pagina Buy your ticket online https://www.ticket.it/complessomusealetrevi

Geolocalizzazione

https://www.google.com/maps/place/06039+Trevi+PG/@42.8768201,12.7225419,14z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x132e8917210e0be9:0x137417b7f98154e1!8m2!3d42.8776412!4d12.7488082

Come Raggiugerci

Al km 143 della Strada Statale Flaminia Roma-Fano. Da nord: uscita A1 "Valdichiana", 90 km direzione Perugia-Foligno-Spoleto. Da sud: uscita "Orte", 80 km direzione Terni-Spoleto-Foligno.

Importante

La valutazione personale non corrisponde al voto per il Concorso Nazionale Città dell’Olio. Per votare l’iniziativa ai fini del concorso è necessario registrarsi (vedi Regolamento) e cliccare sull’apposito pulsante in alto a destra.